Consulenza Regolamento Privacy Roma 2018   Aggiornato recentemente!


REGOLAMENTO UE 2016/679
sulla protezione dei dati personali

 

 

Il Regolamento UE 2016/679

 

Dal 25 Maggio 2018 si applicherà in tutti gli Stati dell’Unione Europea il Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Per consentire alle imprese di comprendere di cosa si tratti, individuare quali siano le principali novità introdotte, chiedersi a chi concretamente si interessi e interrogarsi sulle motivazioni per occorra adeguarsi, abbiamo deciso di realizzare questa pagina informativa.

 

Scarica la Check List per una prima Autovalutazione >>

 

La nostra consulenza tecnico-legale

Tiziano Servizi e Formazione, in collaborazione con un team di avvocati ed informatici specializzati da oltre 10 anni nel settore della privacy e dell’Information Technology con particolare specializzazione nell’ambito della sicurezza della soluzione IT. Attraverso un’esperienza pluriennale maturata nel settore, accompagniamo le imprese lungo il percorso di adeguamento alla normativa europea in material di protezione dei dati personali.

 

Le Principali novità

Il nuovo regolamento richiama alcuni princpali adempimenti già previsti dalla normativa nazionale ma introduce novità che impongono un ripensamento dei processi e dei sistemi informativi sulla base della gestione della privacy e richiedendo degli interventi specifici. In particolare il Regolamento:

  1. Introduce il principio di responsabilizzazione o accountability (art.5)
  2. Introduce nuovi principi generali (art.25)
  3. Introduce nuovi adempimenti già previsti dal Codice privacy
  4. Introduce la figura del Data Protection Officent (DPO) che in alcuni casi è obbligatoria (art.28)
  5. Introduce nuovi diritti per l’interessato
  6. Introduce l’obbligo di effettuare una preliminare valutazione d’impatto sulla protezione dei dati personali (art.35)
  7. Introduce maggiori responsabilità e prevede un impianto sanzionatorio più rigido

 

A chi interessa

Il Regolamento si rivolge a tutti i titolari e i responsabili del trattamento dei dati personali.

Significa che queste nuove regole devono essere rispettate da tutte le le pubbliche amministrazioni, da tutte le imprese e da tutti i professionisti, che nello svolgimento delle loro attività, trattano dati personali nella loro totalità e non solo nome e cognome.

 

Sanzioni:

Il nuovo Regolamento prevede che la violazione di alcune delle sue disposizioni comporti sanzioni amministrative fino a 20.000.000 di Euro, fino al 4% del fatturato totale annuo dell’esercizio precedente o superiore.

 

Scarica la Check List per una prima Autovalutazione >>

 

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO o MAGGIORI INFORMAZIONI