Disostruzione pediatrica


disostruzione-2 Ogni anno in Italia migliaia di bambini subiscono gravi problemi per soffocamento da corpo estraneo portando una volta a settimana alla morte di uno di loro. Questi purtroppo sono i dati reali che si stimano Nel nostro Paese. Secondo la statistica i bambini più a rischio sono  Quelli che hanno un’età compresa tra i due e i quattro/cinque anni. Spesso, però, secondo i medici, non è tanto l’oggetto in sé a provocare la morte o danni gravi al bambino, quanto il non saper fare la cosa giusta. Ecco di seguito quali sono le manovre da adottare secondo le linee guida internazionali. Quando ci si accorge che il bambino non sta respirando, che è diventato scuro in volto, bisogna invitarlo a tossire   (mentre qualcun altro deve chiamare il 118). Poi  prendere il bambino per la mandibola, posizionarlo a testa in giù sul ginocchio e dargli cinque colpi ben assestati tra le due scapole verso l’esterno. Subito dopo bisogna praticare la manovra di Heimlich (valida anche per gli adulti) che consiste in una compressione addominale a livello dell’epigastrio, in direzione del diaframma. La compressione provoca l’aumento brusco della pressione sottodiaframmatica che si propaga al torace e produce una spinta verso le vie aeree superiori. Per i bambini questa manovra è consigliata però solo sopra l’anno di età. La manovra di Heimlich, va alternata ai cinque colpi, fino a quando il corpo estraneo non è fuori e il bambino respira nuovamente bene. Per ciò che concerne i lattanti, ossia i bambini fino a 12 mesi, invece, vanno trattati diversamente. Il bambino va preso sempre per la mandibola, ma lo si tiene sul braccio con il viso rivolto verso il pavimento e si applicano i cinque colpi ben assestati. Poi lo si gira e si effettuano cinque compressioni al centro del torace, sulla linea dei due capezzoli. Le due manovre, anche, in questo caso vanno alternate. La Tiziano Servizi e Formazione attenta a questo fenomeno, periodicamente svolge corsi, con istruttori esperti e qualificati nella disostruzione pediatrica, aperti a tutti specie a genitori, nonni, insegnanti, babysitter e a coloro che vogliono difendere i bambini a loro vicino.

Nella sezione News vengono inserite le date delle lezioni. Per maggiori approfondimenti basta contattarci.